STORIA DELLA BRUTTA ADDORMENTATA NEL SALONE…

Premetto che sono un’estetista (PRO) e che ho rilevato 10 anni fa il centro estetico in cui lavoravo… era un sogno bellissimo, avevo una grinta pazzesca ma (…) piano piano, negli anni, ho cominciato a sentirmi stanca, mai libera, mai felice, schiava del tempo, delle mie clienti, delle tasse, dei collaboratori… e di me stessa!

Avevo perso il sorriso, la voglia di dedicarmi ad un altro mestiere, si faceva sempre più strada dentro di me… piangevo spesso, avevo la tachicardia sempre, perché tutta me stessa non bastava, tutta la mia bravura non era sufficiente, insomma avevo perso la “bussola”.

Tu carissimo LELE, anche se non mi hai fisicamente baciato come nella storia, mi hai SVEGLIATO! (…) hai conquistato la mia fiducia con la tua COERENZA e ti sei fatto strada nella mia testa come un faro illuminante.

Oggi, a 3 giorni dalla fine del corso, ho solo messo in dubbio la mia consulente del lavoro e ho eliminato un servizio che rendeva poco…
E… udite udite, HO GIÀ GUADAGNATO 5.800 di risparmi… (ho venduto il macchinario e trovato un bonus assunzione che per la mia consulente non esisteva)…

Ma io che altro ti devo dire?

Ci vediamo a PARRUCCHIERE COACH che magari mi sveglio e divento pure figa (…)

Condividi su facebook