Formazione Day3

Ieri il cervello era in fiamme, oggi c’è pure uno scoppiettio di fuochi artificiali. Quanto si è appreso in questi tre giorni non è possibile spiegarlo con pochi vocaboli. E tanti sarebbero ancora pochi!

Certamente oggi sono una persona diversa rispetto a domenica quando è iniziato il corso. Ci sono esperienze che aprono la mente e ti mettono nelle condizioni di osservare il tutto da nuove prospettive.

Spesso mi viene chiesto “ma quanti corsi fai? A cosa ti serve fare tutto questo?”. Io sorrido, compiaciuto. La realtà è che quando desideri esprimere il meglio di te stesso nella tua vita, il desiderio costante è quello di lavorare come individuo prima e come professionista poi, su più prospettive.

Perché nella mia testa c’è che il mondo lo possiamo cambiare partendo prima di tutto da noi stessi. Perché agli altri possiamo dare soltanto ciò che siamo/abbiamo.

Mi sento di ringraziare tutti i numerosi compagni di percorso. Eravamo in tanti in quella sala e non tutti conosciuti. Ma come sempre accade in questi frangenti, l’energia che si respira è di alto livello, e ha il potere di produrre un affiatamento ed una condivisione così elevati da rendere le ore trascorse assieme davvero speciali ed indimenticabili.

In questi tre giorni è emerso quanto impegno richieda essere sul mercato al giorno d’oggi! Ma soprattutto capire come rimanerci e come crescere in un mercato spesso ostile.
In questi percorsi ci si porta a casa un senso di grande responsabilità nei confronti di sé stessi e degli altri. Essere titolari o collaboratori è una scelta, desiderare di esprimere il meglio di se stessi indipendentemente dal ruolo rivestito, ANCHE!!!

Grazie Lelio Lele Canavero, come sempre superi le aspettative.

Questo prezioso ed originale attestato lo custodisco con cura ed orgoglio. Sarà lui a ricordarmi, se per caso lo dimenticassi, di METTERCELA TUTTA NEL FARE LE COSE GIUSTE.
Ora, con il tempo di un bambino e di qualche stagione… al lavorooo.

Condividi su facebook